GLASGOW – Riparare il cervello colpito da ischemia iniettando cellule staminali nella parte sana, in modo da stimolare la crescita di nuove cellule cerebrali: è il primo trattamento al mondo di questo tipo, ed è stato sperimentato oggi a Glasgow, in Scozia, su un uomo di 60 anno colpito dalla patologia neurologica 18 mesi fa e rimasto fortemente disabile.

L’equipe di medici dell’Istituto di neuroscienza e psicologia di Glasgow lavorano da anni al progetto pilota “Indagine sull’utilizzo di cellule staminali nel trattamento delle ischemie”, e ora intendono applicare i risultati ad altri 11 pazienti, tra i 60 e gli 85 anni.

Gli studi sugli animali hanno provato i benefici di simili iniezioni di staminali, in grado di curare i danni a tessuti e vasi sanguigni e, sperano gli scienziati, di favorire la nascita di nuovi neuroni. ”E’ come se il cervello si autorigenerasse”, ha detto il capo della ReNeuron, la compagnia che ha sviluppato le staminali utilizzate oggi.

Fonte: ANSA

Questa voce è stata pubblicata in Kine-News e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>